FANDOM


Rune Haako è un antagonista secondario di Guerre Stellari.

È un importante funzionario della Federazione dei Mercanti. È l'ufficiale della colonizzazione della Federazione, e il vice-capo del viceré Nute Gunray fino alla fine delle Guerre dei Cloni.

StoriaModifica

Rune Haako nacque su Neimoidia nell'86 BBY. Haako entrò a far parte della Federazione dei Mercanti quando era giovane ed ascese ai vertici della stessa all'incirca nel periodo in cui Nute Gunray ne divenne Viceré. In qualità di consigliere legale del Viceré e Ufficiale d'Insediamento, Haako fu reso partecipe dell'alleanza della Federazione con il Signore Oscuro dei Sith, Darth Sidious, assieme a pochissimi altri: Hath Monchar, il Viceré Sostituto, Daultay Dofine, capo delle forze droidi. Quando Sidious assegnò alla Federazione il compito di porre un embargo contro Naboo, ufficialmente per contestare la tassazione delle rotte commerciali proposta dal Senatore Palpatine, appunto di Naboo, Gunray accettò, ma Haako espresse la propria grande preoccupazione. Poco dopo, Hath Monchar fuggì, tradendo la Federazione e cercando di vendere l'informazione per cui i Sith erano tornati. Haako suggerì a Gunray di inviare mercenari e sicari ad ucciderlo prima che ciò venisse a conoscenza di Sidious; a sua insaputa, tuttavia, il Signore Oscuro aveva già inviato il suo apprendista, Darth Maul, ad occuparsene. In ogni caso, a seguito di questo incidente Haako prese il posto di Monchar e divenne l'assistente più fidato del Viceré. Il blocco si tramutò ben presto in una vera e propria invasione: le truppe droidi della Federazione occuparono le principali città di Naboo, spargendosi poi per il resto del pianeta. Come Ufficiale d'Insediamento, in questo periodo Haako si occupò in prima persona di stabilire i vari distaccamenti delle divisioni dell'armata droide ed il presidio dei centri del potere di Naboo. Tuttavia, la Regina Padmé Amidala riuscì a fuggire e a organizzare una resistenza armata che rovesciò l'occupazione della Federazione dei Mercanti. Gunray e Haako furono arrestati; il Viceré, grazie ad importanti amicizie, riuscì a scampare tutti i processi diretti contro di lui, mentre Rune fu salvato solo da macchinazioni di dubbia legalità operate dietro le quinte da Darth Sidious. Haako rimase al fianco di Gunray quando la FdC si unì alla Confederazione dei Sistemi Indipendenti durante le Guerre dei Cloni. Negli ultimi anni della guerra, Rune Haako si dimenticò di una "sedia meccanica", contenente un dispositivo olografico usato da Darth Sidious per comunicare con Gunray, che finì in mano ai Jedi. La sedia conteneva dei dati importanti che avrebbero potuto forse portare i Jedi alla scoperta del Signore Oscuro. Comunque, Haako non venne mai punito per questo errore - le forze della Repubblica incalzanti erano un problema molto più serio. Haako e gli altri leader Separatisti vennero mandati a Mustafar per orchestrare le operazioni nel centro di comando (19 BBY). Quando Anakin Skywalker, diventato corrotto dal Lato Oscuro e apprendista Sith di Darth Sidious con il nome Dart Fener, venne mandato a uccidere tutti i Separatisti, Rune Haako era presente e provò a nascondersi sotto una sedia. Tentando di fuggire, Lord Fener lo scovò e lo uccise. Rune Haako era conosciuto per il suo acume, ma quando veniva a confronto con delle minacce reali, reagiva con tipico pessimismo. Haako era un Neimoidiano molto ambizioso, ma meno arrogante del suo superiore Nute Gunray. Haako era inoltre conosciuto per trattare in modo spietato i partner commerciali.