FANDOM


«Ora il cerchio è completo. Quando ti ho lasciato, non ero che un discepolo. Ora sono io il maestro.»
―Darth Vader

Darth Vader è un personaggio centrale nell'universo di Star Wars, che appare come uno dei principali antagonisti della trilogia originale di Star Wars. È il personaggio del Signore dei Sith del cavaliere Jedi caduto, Anakin Skywalker, dopo il suo passaggio al lato oscuro.

Rimane un antagonista fino agli eventi di Il ritorno dello Jedi, quando alla fine sacrifica la sua vita per salvare suo figlio Luke Skywalker dal suo maestro Darth Sidious, che era davvero il vero traditore e nemico della Repubblica Galattica che Mace Windu lo avvertì di tutto quegli anni fa nelle Guerre dei Cloni e adempiendo la Profezia come il Prescelto.

BackgroundModifica

PersonalitàModifica

Dopo aver finalmente abbracciato la sua oscurità interiore, il personaggio di Anakin Skywalker ha quasi cessato di esistere, mentre il personaggio di Darth Vader lo ha superato quasi completamente. Vader era terrificante, spinto dalla rabbia, e la sua eccessiva sicurezza aumentò fino all'arroganza. Tuttavia, dopo la sua sconfitta e mutilazione su Mustafar per mano di Obi-Wan Kenobi , non era più arrogante e troppo sicuro di sé come prima. Anche se alla fine riacquistò fiducia in se stesso, non fu mai al punto di essere apparentemente arrogante o presuntuoso.

A differenza della maggior parte dei membri dell'Ordine dei Sith , Vader era in grado di riconoscere i propri errori e di imparare da loro, a causa degli eventi su Mustafar; era emotivamente traumatizzato dall'esperienza.

Vader rimase un uomo impaziente; anche se in misura molto minore, ma in genere si presentava calmo e equilibrato, dato che raramente perdeva la calma e di solito aveva un buon controllo sulle sue emozioni, qualcosa che non era in grado di fare in gioventù. Aveva una tolleranza estremamente bassa per il fallimento e qualsiasi forma di tradimento, e non andava d'accordo con gli ufficiali navali nell'esercito imperiale. Aveva poca o nessuna tolleranza per l'incompetenza o per coloro che non lo rispettavano, quasi soffocando l'ammiraglio Conan Antonio Motti a morte quando mancava a Vader e sfidava i suoi poteri della Forza. Vader l'ammiraglio Kendal Ozzel e il Capitano Lorth Needa per la loro incompetenza rispettivamente. Molti ufficiali di alto rango disprezzavano il Signore dei Sith e le sue "vie del mago" senza una ragione apparente.

Nonostante i suoi cattivi rapporti con ufficiali di alto rango nelle forze armate, Vader andava abbastanza d'accordo con gli Stormtroopers a causa della sua leadership in prima linea; una ragione per cui Vader era popolare tra le truppe che servivano sotto di lui era la sua volontà di combattere in prima linea, e non aspettarsi da nessuno qualcosa che non era disposto a fare da solo.

Come generale tra le fila dell'Esercito Imperiale dell'Impero, Vader era famoso per le sue capacità di comando e ammirato dai cloni, dagli ufficiali di livello medio-basso, dai Sith e dai politici allo stesso modo.

Nonostante ciò che le sue azioni hanno prodotto sia su se stesso che sulla galassia, Vader apparentemente credeva che stesse facendo ciò che era buono per la galassia e affermò di non provare rimpianti. Tuttavia, in verità, sentiva segretamente un enorme senso di colpa, vergogna e rimorso per le sue azioni, che volesse ammetterlo o no; così tanto che ha sviluppato un profondo odio per se stesso, e perfino quasi si è suicidato a un certo punto.

Vader era deciso a non parlare mai della sua vecchia vita e voleva distanziarsi il più possibile dal suo doloroso passato. Di conseguenza, detestava qualsiasi cosa gli ricordasse il suo ex sé (che considerava debole). Fu per questo motivo che non aveva alcun desiderio di ristabilire il legame che un tempo aveva condiviso con il suo ex apprendista e amico Ahsoka Tano ; era un ricordo vivo di tutto ciò che era una volta, e nel suo modo contorto, era arrabbiato con lei per aver lasciato lui e l'Ordine Jedi, qualcosa che lui percepì in seguito come una forma di tradimento. Dopo la loro fatidica riunione, si offrì di risparmiarla se gli avesse detto dove si nascondevano gli altri Jedi perduti, ma aveva deciso con crudeltà di ucciderla quando lei rifiutò e anche quando scoprì che era davvero il suo ex mentore e gli mostrò compassione.

A causa del suo precedente status di schiavo, anche Vader ha sofferto quando è stato presentato il concetto di schiavitù. Inoltre, non poteva tornare sul suo pianeta natale Tatooine , poiché il pianeta era un doloroso ricordo di come perdesse sua madre Shmi Skywalker. Fu solo dopo aver scoperto di suo figlio Luke Skywalker che Vader riuscì a raccogliere la capacità di tornare a Tatooine ancora una volta, e solo perché era alla ricerca di informazioni.

Vader era freddo, brutale e spietato verso i suoi nemici, poiché era perfettamente disposto a terrorizzarli, torturarli e persino ucciderli a sangue freddo, ma non ne ricavava il piacere. L'eccezione a questo potrebbe essere stata durante il suo viaggio a Tatooine alla ricerca di informazioni su Luke Skywalker, durante il quale ha massacrato un'intera tribù di Tusken Raiders (come aveva fatto Anakin) sia per vendetta che per piacere per quello che hanno fatto a sua madre.

Vader era apparentemente immancabilmente leale al suo padrone Sheev Palpatine , quest'ultimo era la cosa più vicina che aveva a un amico. Tuttavia, in realtà, segretamente odiava il suo padrone per averlo ingannato e rovinato la sua vita, mentre segretamente pianificava di rovesciarlo un giorno con il suo apprendista. L'unica ragione per cui Vader ha continuato a servire Palpatine dopo aver perso sua moglie era perché l'Imperatore era tutto ciò che gli era rimasto; era l'unico che lo avrebbe accettato. Nel complesso, Vader era veramente fedele alle persone a cui stava ancora a cuore, come il figlio Luke Skywalker , mentre faceva tutto il possibile per proteggere suo figlio da Palpatine.

Nonostante il male di Vader, c'era ancora qualcosa di buono in lui; dopo aver scoperto l'esistenza di suo figlio, Luke Skywalker, Vader divenne emotivamente in conflitto, incerto se continuare a servire il suo padrone o rovesciarlo con suo figlio. Ha mostrato un senso di compassione per Luke, rivelando che qualche accenno a lui aveva ancora l'amore per la sua famiglia. Questo attaccamento alla fine ha portato alla sua redenzione.

Prima che la battaglia di Endor fosse iniziata, Vader era fermamente convinto che fosse irredimibile e che non gli rimanesse nulla di buono. Questa convinzione era così forte che, in una battaglia mentale tra le sue metà buone e malvagie causate dopo essere stato sconfitto da un potente nemico, la persona malvagia Vader della sua personalità combattè, sconfisse e distrusse il personaggio Anakin che rappresentava il suo lato buono. Tuttavia, quando suo figlio Luke fu torturato da Palpatine, alla fine si staccò dal lato oscuro. A questo punto, Vader ha cessato di esistere e Anakin è tornato per intero.

Prima di soccombere alle ferite ricevute da Palpatine, quando sacrificò la sua vita per salvare suo figlio, Anakin si riconciliò con Luke e ringraziò il figlio per non aver mai rinunciato alla speranza di salvarlo; poi è morto pacificamente - diventando uno con la Forza.

Poteri e abilitàModifica

PoteriModifica

  • La Forza: come il Prescelto, Vader era immensamente potente e aveva una connessione incredibilmente forte con la Forza, più forte di qualsiasi altro utente della Forza mai esistito. Possedeva anche il potenziale per diventare il più potente lato oscuro della Forza-utente nella storia della galassia; secondo Obi-Wan Kenobi , il potenziale della Forza di Vader ha superato quello di Yoda e Palpatine rispettivamente; alle cime dei due ultimi. Lato oscuro e leggero di Vader Il potenziale di forza è rivaleggiato solo da suo figlio, Luke Skywalker al suo apice. Tuttavia, dopo essere stato bruciato vivo su Mustafar e costretto a diventare un cyborg, apparentemente non ha mai raggiunto il suo pieno potenziale, poiché il trauma fisico ed emotivo causato dalla sua trasformazione ha limitato notevolmente la sua capacità di accedere e controllare determinati aspetti e abilità della Forza. Le sue ferite furono tali che riuscì a raggiungere solo l'8/10 della sua ex forza. Un esempio di questo era che, a causa delle sue braccia e mani protesiche, non sarebbe mai stato in grado di utilizzare o essere immune a Force Lightning. I sistemi di supporto vitale che lo tenevano in vita lo rendevano incredibilmente vulnerabile a poteri come i fulmini della Forza, perché senza di loro sarebbe perito (tuttavia, fu in grado di bloccare Force Lightning con la sua spada laser, dandogli una giusta misura di protezione contro questo potere finchè era armato). Anche Vader ha fatto molto affidamento sul lato oscuro della Forza per mantenere la sua armatura al massimo dell'efficienza. Nonostante questi contrattempi, Vader divenne ancora uno dei più potenti utenti della Forza nella storia della galassia; solo Palpatine, che era considerato il più forte Signore dei Sith di tutti i tempi, lo superava a causa delle sue disabilità, e solo Luke Skywalker, il figlio di Vader, rivaleggiava con il potere di Vader al suo pieno potenziale; quindi è probabile che se non fosse stato bruciato vivo su Mustafar, Vader avrebbe raggiunto il suo pieno potenziale, visto che Luke è una versione speculare di ciò che Vader sarebbe diventato.
    • Telecinesi: Vader era un maestro della telecinesi, che usava sia come offensiva che come difesa. In un numero della serie di Vader Down della Marvel Comics, il Sith Lord ha dimostrato di essere in grado di volare contemporaneamente il suo caccia stellare TIE Advanced x1 e usare le sue abilità telecinetiche per distruggere i caccia stellari ribelli, eliminando in questo modo tre squadroni di X-wing. Inoltre, nel sesto numero di Darth Vader: Dark Lord of the Sith: The Chosen One , Vader ha dimostrato di riparare efficacemente e senza sforzo la sua armatura danneggiata manipolando più strumenti e l'armatura stessa usando la telecinesi, il tutto mentre è senza arti e si sta riprendendo dalle ferite all'interno di una vasca bacta.
      • Spinta della Forza: Vader ha utilizzato Spinta della Forza per inviare i suoi avversari a volare in aria, causandoli gravi lesioni o bloccandoli temporaneamente in stato di incoscienza.
      • Forza di Trazione: Vader ha utilizzato Forza di Trazione per tirare i suoi avversari o oggetti verso di lui.
      • Soffocamento della Forza: Vader utilizza Soffocamento della Forza per indebolire, uccidere o intimidire i suoi avversari. Questa è anche una delle sue mosse preferite.
      • Lancio della Forza: Vader ha utilizzato Lancio della Forza per far sì che oggetti e persino individui vengano lanciati verso un bersaglio a una velocità sorprendente; Vader ha usato questa abilità nel suo secondo scontro contro suo figlio Luke Skywalker.
      • Presa di Forza: Vader ha utilizzato Force Grip per sollevare i suoi avversari da terra e in aria, a volte dal collo, per immobilizzarli.
      • Forza d'urto: Vader ha utilizzato Forza d'urto per schiacciare oggetti o droidi.
      • Lancio della spada laser: Vader ha utilizzato Lancio della spada laser per guidare telecineticamente la sua spada laser verso il suo avversario; simile a un boomerang o shuriken.
    • Telepatia: Vader ha utilizzato la Telepatia per comunicare mentalmente su piccole o grandi distanze con altri individui, in particolare suo figlio, Luke Skywalker. Ha usato questa abilità in una scena cancellata di Return of the Jedi , per comunicare mentalmente con Luke.
    • Trucco della mente: Vader ha utilizzato Trucco della mente per controllare la mente di altri esseri senzienti, tuttavia, non ha funzionato su individui che hanno una volontà molto forte.
    • Sonda mentale: Vader ha utilizzato Sonda mentale per setacciare i pensieri di un essere senziente.
    • Visione della Forza: Vader ha utilizzato Visione della Forza, per avere visioni del passato, del presente e del futuro. Tuttavia, come tutti gli utenti della Forza, le sue visioni non erano sempre chiare o talvolta avevano visioni anche quando non utilizzava questo potere a volontà.
    • Senso della Forza: Vader ha utilizzato il Senso della Forza per percepire le emozioni di un altro essere senziente, il futuro, le increspature nella Forza causate da eventi gravi o traumatici, il pericolo imminente e la presenza del lato oscuro; i suoi sensi erano così potenti che non solo poteva percepire la presenza del suo ex mentore Obi-Wan Kenobi, sulla prima Morte Nera, ma poteva anche percepire la presenza di suo figlio Luke Skywalker, in più di un'occasione.
    • Salto della Forza: Vader occasionalmente utilizzava il Salto della Forza per saltare o saltare a grandi distanze, sebbene raramente usasse l'abilità a causa dei limiti del suo seme e della pesante cibernetica.
    • Velocità della Forza: Vader ha utilizzato Velocità della Forza per spostarsi a velocità superiori a quelle normalmente possibili.
  • Forza immensa: Vader ha usato i suoi poteri della Forza per aumentare la sua forza fisica; questo lo rese fisicamente più forte di molti, se non di tutti gli altri esseri senzienti. I suoi potenziamenti cibernetici gli consentivano anche una forza aggiuntiva per sopraffare gli altri con maggiore facilità.
    • Miglioramenti cibernetici: Vader utilizzava i suoi potenziamenti cibernetici in combattimento, poiché gli dava una maggiore forza per sottomettere, frenare e sopraffare facilmente i suoi avversari. Può sollevare senza sforzo gli umani da terra con una mano tenendoli per il collo, schiacciare le ossa nel pugno o lanciare persone attraverso le stanze. Nonostante la sua grande forza, gli avversari fisicamente più leggeri potrebbero comunque bloccarlo in un duello con la spada laser; come Kanan Jarrus , Ezra Bridger , Ahsoka Tano e persino suo figlio Luke Skywalker, rispettivamente. I suoi potenziamenti cibernetici ancora non lo rendevano forte come Wookiee e Trandoshan rispettivamente.

AbilitàModifica

  • Abilità della spada laser: Vader era estremamente abile nel combattimento con la spada laser e un duellante eccezionalmente formidabile. Possedeva anche il potenziale per diventare il più grande duellante della spada laser nella storia della galassia; secondo Obi-Wan Kenobi , le abilità di Vader nel combattimento con la spada laser rivaleggiavano, se non addirittura superando quelle di Yoda e Palpatine rispettivamente. Tuttavia, dopo essere stato bruciato vivo su Mustafar e costretto a diventare un cyborg, apparentemente non ha mai raggiunto il suo pieno potenziale, poiché il suo vestito corazzato ha limitato notevolmente la sua mobilità. Nonostante ciò, Vader divenne ancora uno dei più grandi duellanti della spada laser nella storia della galassia. Si è specializzato nell'usare le sue capacità, il peso, la resistenza e la pura forza bruta per sopraffare i suoi avversari in confusione o esaurimento, come il suo ex mentore Obi-Wan Kenobi, il suo ex apprendista Ahsoka Tano e suo figlio Luke Skywalker rispettivamente. Anche Vader ha riacquistato parte della sua vecchia agilità e il suo lavoro con le pale è diventato brutalmente efficace. La tecnica e lo stile di combattimento di Vader erano una combinazione della sua forza bruta e della sua precisione impressionante, poiché la sua armatura ostacolava alcuni dei suoi movimenti e aveva bisogno di proteggere costantemente il pannello di controllo sul suo petto da un attacco, quando altrimenti sarebbe vulnerabile ad esso. La piena estensione della sua abilità è stata dimostrata durante il suo duello con Ahsoka; tuttavia, è sconosciuto chi alla fine è uscito in cima al loro duello, in quanto il risultato non è stato visto. Nonostante questo, la sua abilità era tale da essere estremamente fiducioso nelle sue capacità, e durante gli eventi ritratti nei numeri della storia di Marvel Comics, Vader Down , era in grado di affrontare da solo un plotone di tre squadroni di X-wing combattenti, diverse ali Y e centinaia di soldati ribelli che lo circondavano sul pianeta di Vrogas Vas, dicendo che, nonostante il loro numero maggiore, tutto ciò di cui era circondato era la paura e gli uomini morti prima di massacrarli tutti con terrificante facilità. Era anche in grado, anche se con l'aiuto del dottor Aphra, di uccidere Karbin, un comandante dei cyborg dei Mon Calamari per l'Impero (e la sostituzione prevista da Vader) in un duello con la spada laser durante la stessa battaglia.
    • Modulo I: Vader era molto abile in Shii-Cho.
    • Forma II: Dopo essere diventato un cyborg, Vader ha studiato Makashi e ne è diventato molto abile.
    • Forma III: Dopo essere diventato un cyborg, Vader ha studiato Soresu e ne è diventato molto abile; in effetti, era così abile che Vader fu in grado di sconfiggere e sconfiggere Obi-Wan Kenobi nel loro scontro finale, nonostante quest'ultimo fosse un maestro dello stile di per sé.
    • Modulo IV: Vader era estremamente abile in Ataru.
    • Modulo V: Vader era un maestro di Shien / Djem So, considerato da molti il ​​professionista più abile della forma. Dopo essere diventato un cyborg, ha creato una varietà personale che includeva elementi di tutte e sette le forme.
    • Modulo VI: Vader era altamente qualificato a Niman.
    • Forma VII: Dopo essere diventato un cyborg, Vader ha studiato Juyo / Vaapad e ne è diventato molto abile.
    • Jar'Kai: Vader era molto abile in Jar'Kai.
  • Maestro Pilota: Anche prima della sua caduta verso il lato oscuro, Vader è stato elogiato come il pilota più abile nella storia della galassia, una reputazione a cui ha vissuto quando da solo ha quasi distrutto Phoenix Squadron in un solitario TIE Fighter, facilmente superando la loro intera flotta e costringendo il comando ad abbandonare la nave. L'unico uguale di Vader è suo figlio, Luke Skywalker.
  • Esperto combattente corpo a corpo: Vader era estremamente abile nel combattimento a mani nude, anche se normalmente usa la sua forza bruta contro gli altri, permettendogli di sconfiggere gli altri con meno bisogno di abilità.
  • Esperto tiratore: Vader era molto abile nell'uso delle pistole blaster, sebbene ne usasse raramente.
  • Maestro Ingegnere: anche prima della sua caduta verso il lato oscuro, Vader era straordinariamente esperto in ingegneria. Poteva riparare personalmente le astronavi per mantenere la sua abilità. La riparazione di questi macchinari e veicoli ha anche agito come una forma di meditazione per Vader, e gli ha permesso di concentrarsi e liberare la mente.
  • Intelletto di livello geniale / Maestro tattico / comandante: anche prima della sua caduta verso il lato oscuro, Vader era incredibilmente intelligente e saggio. La sua intelligenza e saggezza rivaleggiavano rispettivamente con Yoda e Palpatine. Come Sith General, Vader era un tattico molto abile e un leader molto capace. Grazie alla sua esperienza delle Guerre dei Cloni, aveva un'ottima reputazione di non essere mai sconfitto. Quelli che servono nella sua unità, raramente se mai sono morti sotto il comando di Vader. Poteva anche usare le tattiche dei suoi avversari contro di loro. Inoltre, Vader usava spesso il suo ambiente a suo vantaggio, usando il terreno contro i suoi avversari usando qualunque cosa fosse a sua disposizione, come lanciare schegge e relitti ai suoi nemici. In Vader Down , ha usato shrapnel e relitti dal suo combattente TIE per decimare i suoi nemici su Vrogas Vas in concomitanza con le sue abilità di forza e la sua spada laser.
  • Multilingue: principalmente a causa delle sue interazioni come Anakin Skywalker, Vader era in grado di parlare fluentemente in Basic, Huttese, Bith e Sith.

Armi e equipaggiamentiModifica

Spade laserModifica

L'arma e il possesso di valore di Vader era la sua spada laser, ne aveva due durante la sua transizione a un Sith e uno durante il periodo precedente alle Guerre dei Cloni.

  • Spada laser Jedi: Sebbene tecnicamente fosse la seconda spada laser che possedeva dopo che il primo era stato distrutto, Vader ha costruito questa spada laser blu e l'ha usata durante le Guerre dei Cloni. Ha usato quest'arma attraverso la Vendetta dei Sith , anche dopo essere caduto nel lato oscuro e diventare un Signore dei Sith. Ha perso quest'arma contro Obi-Wan quando è stato pesantemente mutilato su Mustafar , portando quest'ultimo a tenerlo per diciannove anni dopo. A Luke Skywalker è stata data quest'arma dopo aver incontrato Obi-Wan e l'ha usata mentre faceva parte dell'Alleanza Ribelle . Luca non ha avuto un allenamento adeguato ed è stato costretto ad improvvisare i suoi attacchi con esso. Lo perse nel duello con suo padre, facendolo cadere negli alberi a cielo aperto di Cloud City. Poi è riemerso e è finito nelle mani di Maz Kanata , Finn e poi Rey , i due che hanno combattuto insieme a Kylo Ren . Successivamente è stato presentato a Luke da Rey come un segno che era necessario ancora una volta.
  • Spada laser Sith: Vader ha costruito questa spada laser poco dopo essere diventato un cyborg. Come era comune a tutte le spade laser della Sith, era una spada laser a lama rossa. Come era tradizionale per tutti i Sith, il cristallo della spada laser di Darth Vader è stato realizzato utilizzando il cristallo Kyber corrotto prelevato dalla spada laser di un Jedi e trasformato in rosso attraverso l'infezione con il lato oscuro della Forza. Il cristallo Kyber che sosteneva apparteneva al Maestro Jedi Kirak Infil'a, che Vader uccise in combattimento singolo poco dopo essere diventato un Sith. Rimarrebbe in suo possesso fino al suo ultimo duello contro suo figlio, Luke Skywalker e fu presumibilmente distrutto quando la seconda Morte Nera fu distrutta. Tuttavia, il gruppo fanatico del lato oscuro post-impero conosciuto come gli Accoliti dell'aldilà acquistò quella che credevano essere la spada laser di Vader da un mercante sul pianeta Taris chiamato Ooblamon, sperando di riunire l'arma con il suo padrone nella morte distruggendola. Non è noto se l'artefatto in questione fosse in realtà la spada laser di Vader o meno, poiché nemmeno il venditore era certo della sua autenticità. Ciò che è diventato di questa presunta "spada laser" è anche sconosciuto.

ArmaturaModifica

  • Armatura Sith: l'equipaggiamento più importante di Vader nel suo arsenale accanto alla sua spada laser era la sua armatura. La caratteristica armatura funzionava anche come tuta di supporto vitale di Vader, poiché senza di essa, Vader non poteva muoversi o persino respirare. Anche Vader, su suggerimento di Palpatine, personalizzò la sua armatura per adattarsi alla sua vita come Sith e per soddisfare i suoi bisogni, stile di combattimento e preferenze personali. Sebbene inizialmente odiasse l'armatura per la sua natura ingombrante, Vader crebbe per abbracciare come lo isolasse da tutti e da tutto ciò che lo circondava, permettendogli di diventare un puro vascello del lato oscuro della Forza. L'armatura conteneva un apparato di respirazione all'interno per pompare aria purificata attraverso i polmoni danneggiati di Vader, così come un pannello di controllo sul suo petto per modulare le funzioni dell'armatura che gli fornivano adeguate quantità di nutrienti e medicine per mantenere il suo corpo. La sua armatura gli ha permesso di camminare senza ulteriore protezione sul gelido pianeta di Hoth e sopravvivere in quasi tutti gli ambienti o condizioni come nel vuoto dello spazio o in mondi con basse quantità di ossigeno. Oltre alla sua funzione di supporto vitale, l'armatura di Vader, in particolare il suo elmetto, gli conferiva un aspetto spaventoso. L'elmo era indubbiamente la parte più importante della sua armatura, poiché gli aghi neurali gli consentivano, seppure dolorosamente, di usare l'armatura e muoversi. Senza quegli aghi che si collegavano al suo cranio e alla colonna vertebrale, Vader era del tutto incapace di sopravvivere al di fuori di una vasca bacta. L'armatura di Vader aveva dieci strati protettivi, che lo rendevano altamente resistente ai danni e gli stivali avevano dei morsetti magnetici all'interno per permettergli di attaccarsi alle superfici metalliche. Oltre a questo, i quattro arti protesici che aveva a causa delle ferite riportate su Mustafar lo resero più forte e più alto di molti altri esseri. Ma per tutti questi punti di forza, l'armatura di Vader non era priva di punti deboli o di battute d'arresto. Tra questi; Vader non era più soggetto alla grande agilità che aveva una volta come Anakin Skywalker. Inoltre, la sua armatura rallentò alcuni dei suoi movimenti e fu costretto a riadattare di conseguenza il suo stile di combattimento, diventando invece più tattico, conservatore e preciso senza sacrificare la forza. Un'altra debolezza era il suo bisogno di meditare continuamente sul lato oscuro della Forza per mantenere l'armatura perfettamente funzionante e al massimo dell'efficienza. Infine, la tuta gli ha impedito di essere immune o di evocare il fulmine della Forza, rendendolo particolarmente vulnerabile a quel potere, portando alla fine alla sua morte per mano di Palpatine quando ha ucciso l'imperatore per salvare suo figlio, Luke. Dopo la sua morte, Luke ha cerimonialmente bruciato l'armatura di Vader sulla luna di Endor per liberare la galassia dalle ultime tracce del male che Vader aveva lasciato. L'unica cosa rimasta, l'elmo bruciato e fuso, alla fine fu trovata nientemeno che il nipote di Vader, Kylo Ren, che prese l'elmo per conto suo e avrebbe modellato il suo casco sul suo design come parte della sua ricerca di diventare il male e potente come il defunto Signore dei Sith. Kylo avrebbe tenuto l'elmetto su un tavolo pieno delle ceneri dei suoi nemici uccisi e parlargli ogni volta che sentiva la forza del lato leggero della forza.

Apparenze cinematograficheModifica

Saga FilmModifica

La vendetta dei SithModifica

Anakin scoprì che Palpatine era Darth Sidious, un Signore dei Sith che manipolò gli eventi riguardanti le Guerre dei Cloni per ottenere il potere, ma fu comunque portato a credere che i Jedi fossero traditori della Repubblica. Quando Palpatine gli promise un modo per salvare la moglie incinta Padmé, Anakin si rivolse al Lato Oscuro per diventare il nuovo apprendista di Sidious e fu ribattezzato come Darth Vader. Dopo aver macellato tutti i Jedi nel Tempio Jedi , compresi i giovani, come parte della Grande Purga Jedi, Vader fu inviato da Palpatine al Mustafar System, dove eliminò il Viceré della Nazione Commerciale della Federazione e gli altri leader Separatisti in ordine altrettanto rapido, salvando Gunray per ultimo a causa dei numerosi tentativi compiuti dal Viceré per assassinare Padmé in precedenza.

Su Mustafar, Vader è confrontato con Padmé e il suo ex maestro, Obi-Wan Kenobi . Quando crede che Padmé abbia portato Obi-Wan a ucciderlo, strangola Padme e ingaggia Obi-Wan in un feroce duello con la spada laser. Il duello vede la distruzione della resistenza del Separatista in cui si trovano. Alla fine perde il combattimento, così come le sue gambe e il braccio sinistro, e Obi-Wan lo rimette con rimorso a bruciare a morte accanto a un fiume vulcanico.

Anche se orribilmente bruciato e sfigurato dalle fiamme di Mustafar, Vader riesce a mantenersi in vita con la Forza; la sua volontà indistruttibile e il suo puro odio. Palpatine, ora Imperatore dell'Impero Galattico , lo trova e lo riporta a Coruscant per essere ricostruito con il suo abito iconico. Quando gli viene detto che ha ucciso Padmé nella sua rabbia, Vader si consuma per la sua disperazione. Nell'epilogo del film, Vader è visto accanto a Sidious mentre osserva la costruzione della Morte Nera, organizzando gli eventi che seguono per Una nuova speranza .

Una nuova speranzaModifica

Quando i piani per la nuova arma dell'Impero, la Morte Nera , furono rubati dalle spie ribelli, Darth Vader fu incaricato di recuperare i piani. Il suo Star Destroyer e gli uomini catturarono un Rebel Blockade Runner, la nave stellare Tantive IV , dove catturarono la principessa Leia Organa. Leia cerca di uscire dalla situazione minacciando di farla riferire al Senato Imperiale su Coruscant , ma Vader sa che le spie ribelli trasmettono i piani a lei e chiede di sapere dove si trovano. Leia tenta ancora una volta di spiegare che è una senatrice imperiale in viaggio per Alderaan, ma Vader la condanna come membro della ribellione e traditrice prima di ordinare alla sua 501esima legione Stormtrooper di portarla via. Quando non sono riusciti a trovare i piani a bordo della nave, e un ufficiale imperiale dice a Vader che una capsula di salvataggio è stata gettata via durante i combattimenti, ma nessuna forma di vita è stata rilevata a bordo, Vader ha pensato che fossero nascosti nella capsula di salvataggio R2-D2 e C-3PO era dentro e mandò giù uno squadrone di soldati per recuperarli mentre tornava alla Morte Nera.

Vader torturò Leia con un Droide degli Interrogatori per farle dire dove si trovava la base segreta dei Ribelli mentre era incarcerata nel Blocco di Detenzione della Morte Nera, ma lei non volle arrendersi. Vader invece la portò sul ponte della Morte Nera per incontrarsi con la Morte Ufficiale comandante della stella, Grand Moff Wilhuff Tarkin , dove Leia è minacciata di avere Alderaan distrutto dal superlaser della Morte Nera se non rinuncerà alla posizione della base ribelle. Nonostante Leia abbia confessato alla base di essere su Dantooine, Vader le tiene le spalle mentre guarda impotente mentre Alderaan viene distrutto comunque dall'ordine di Tarkin. Quando l'Impero catturò il Millennium Falcon , un mercantile che di recente aveva fatto irruzione da Mos Eisley Spaceport su Tatooine e arrivato nel sistema di Alderaan, Vader ordinò a un gruppo di esploratori di controllare ogni centimetro della nave. Nel frattempo, attraverso la Forza, iniziò a sentire la presenza del suo ex maestro Obi-Wan Kenobi a bordo della stazione. Dopo molti anni, si trovò di nuovo faccia a faccia con Obi-Wan e lo ingaggiò in un secondo duello con la spada laser, anche se questa volta era determinato a vincere. Mentre sentiva che Obi-Wan si stava indebolendo, aveva anche imparato dai suoi errori su Mustafar. Vader ha detto così, ma Kenobi ha avvertito che sarebbe diventato più potente che mai se Vader l'avesse ucciso. Il duello li portò attraverso l'hangar dove potevano vedere Luke e gli amici salire sul Millennium Falcon . La battaglia finì quando Obi-Wan abbandonò deliberatamente le sue difese, permettendo a Vader di colpirla, portando infine al tragico destino del Maestro Jedi. A Fader fu quindi impedito di inseguire Leia e gli altri mentre le porte di scoppio dell'hangar venivano sigillate dalla distruzione del pannello di controllo da parte di Luke Skywalker .

Quando i Ribelli iniziarono il loro attacco alla Morte Nera, Vader si unì al combattimento con due TIE Piloti accanto a lui come suoi uomini alati. Ha facilmente eliminato molti dei combattenti da solo, incluso lo squadrone Y-Wing iniziale che ha effettuato la prima corsa di trincea e lo squadrone X-Wing che ha tentato la seconda manche sotto il comando del leader rosso Garven Dreis, e proprio quando stava per distruggere Luke Skywalker, che stava facendo il run finale, Han Solo e Chewbacca sono apparsi dal nulla nel Falcon e hanno sparato sugli Imperiali, distruggendo uno dei wingman di Vader mentre mandavano Vader a spirale quando l'altro wingman ferisce il suo combattente e lo fa ruzzolare via dalla Morte Nera. Quando i Ribelli riuscirono a distruggere la Morte Nera, Vader riuscì a prendere il controllo della sua nave e fuggì dalla scena.

L'Impero colpisce ancoraModifica

Tre anni dopo, Darth Vader rintracciò la posizione della nuova base segreta dei ribelli sul pianeta ghiacciato, Hoth. Dallo spazio, a bordo del suo Imperatore Executor del Dreadnought della Stella Imperiale, nave ammiraglia della Marina Imperiale, ha supervisionato la Battaglia di Hoth, inviando pedoni AT-AT e AT-ST imperiali contro Luke Skywalker e gli altri membri del Rogue Squadron mentre la Ribellione tentava una disperata evacuazione di Echo Base prima che fosse sopraffatto. Vader finalmente arrivò sul pianeta con la sua 501esima Legione d'élite dopo che il generale dell'esercito imperiale Maximillion Veers distrusse il generatore di scudi Ribelli con il suo AT-AT, solo per sapere che Luke era già fuggito, arrivando nell'hangar abbandonato proprio mentre il Millennium Falcon fuggiva . Vader ha l'Executor e la flotta insegue il Falcon nella vicina fascia di asteroidi, senza preoccuparsi del danno che la flotta stava causando dagli asteroidi mentre cacciavano il Falcon. Tuttavia, Vader fu presto informato che era stato convocato dall'imperatore Palpatine tramite ologramma, e dopo che l'Executor lasciò la fascia degli asteroidi per evitare interferenze nella trasmissione, parlò con l'Imperatore nei suoi alloggi personali, dove Palpatine confermò che Luke era il progenie di Anakin Skywalker , e quindi progettato per sedurlo anche nel Lato Oscuro della Forza, o perire se rifiutasse.

A Cloud City, sul pianeta Bespin, Vader organizzò una trappola per Han Solo, la principessa Leia e Chewbacca, aiutata dal cacciatore di taglie Boba Fett, così come dall'amico di Han Lando Calrissian, amministratore del barone di Cloud City. Vader quindi iniziò a organizzare che Luke fosse congelato in una camera di carbonite e consegnato all'imperatore, ma scelse di testarlo per primo su Han. In seguito, lo consegnò a Fett, che portò il mercenario congelato al palazzo di Jabba su Tatooine a bordo della sua nave, lo schiavo I , per raccogliere la ricompensa che Jabba aveva posto sulla testa di Han per non aver rimborsato il suo debito. Dopo aver fallito nel congelare Luke, Vader ha ingaggiato Luke in un duello con la spada laser, che si è conclusa su una passerella sopra una gigantesca fossa di ventilazione. Inizialmente, Vader si era trattenuto, ma dopo che Luke lo ferì alla spalla destra, ora decise di terminare la battaglia alle sue condizioni. Dopo un'altra raffica di giochi di spada, Vader tagliò la mano destra del giovane Jedi e rivelò a Luke che era suo padre. Fece una proposta affinché Luke si unisse a lui, dove avrebbe completato l'addestramento di suo figlio, e gli avrebbe fatto governare la galassia al suo fianco, ma Luke rifiutò e per poco non riuscì a sfuggire a Cloud City.

Vader tornò all'Executor appena in tempo per sapere che le spie dell'Ammiraglio dell'Imperatore Firmus Piett avevano disattivato l'iperguida sul Millennium Falcon , quindi era solo questione di tempo prima che la nave ribelle venisse catturata nel raggio del trattore dell'ammiraglia e portata a bordo. . Durante quel periodo, Vader fece una connessione psichica con Luke attraverso la Forza, chiedendogli di venire con lui. Tuttavia, R2-D2 è in grado di riattivare l'iperguida e il Falcon fugge nell'iperspazio per ricongiungersi alla Marina dell'Alleanza, lasciando Vader a tornare nei suoi alloggi personali sull'Executor senza punire Piett per non aver catturato il Falcon .

Il ritorno dello JediModifica

" L'imperatore viene qui ?!" "Esatto, comandante, ed è molto dispiaciuto per la tua apparente mancanza di progressi. " -Moff Tiaan Jerjerrod e Darth Vader

Darth Vader è stato visto per la prima volta arrivare sulla seconda Morte Nera per "controllare" i progressi di tutti. L'ufficiale comandante della Morte della Stella II, Moff Tiaan Jerjerrod, ha cercato di convincerlo che aveva bisogno di più forza lavoro per completare la costruzione, ma quando Vader lo avverte che l'Imperatore stesso sta venendo a supervisionare personalmente il resto della costruzione, Jerjerrod promette di raddoppiare i propri sforzi per finire in tempo, soddisfacendo Vader, solo per avvertire Jerjerrod di nuovo che l'Imperatore non era così indulgente come lui. Quando l'Imperatore arrivò, Vader gli assicurò che la Morte Nera sarebbe finita in tempo. Una volta che Palpatine si stabilì nella sua sala del trono sulla Morte Nera II, i suoi ordini a Vader furono di schierare la flotta principale della Marina Imperiale sul lato opposto di Endor fino a quando non furono richiesti. Detto ciò, rifiuta Vader all'Executor per attendere ulteriori ordini lì. Tuttavia, mentre sull'Executor , Vader apprende dall'ammiraglio Piett che una navetta imperiale della Lambda di nome Tydirium richiede la disattivazione dello scudo di sicurezza perché la Morte Nera II possa atterrare sulla luna della foresta sottostante. Sospettoso, Vader chiede dove sta andando e se hanno un codice di autorizzazione. Quando arriva la risposta che la navetta trasporta le parti e l'equipaggio tecnico per la luna della foresta e il codice è un vecchio codice imperiale ma è ancora valido, Vader esita mentre scopre che Luke è a bordo del Tydirium attraverso la Forza. Dopo un momento, dà a Piett il via libera per far passare lo shuttle.

Tornando alla Death Star II e alla sala del trono di Palpatine, Vader spiega la situazione riguardante il Tydirium all'Imperatore e la sua conferma che Luke è con la squadra d'attacco ribelle che era sulla navetta. Volendo cogliere l'attimo, l'Imperatore dice a Vader di dirigersi verso la luna della foresta, prevedendo che Luke si arrenderà volontariamente alle forze dell'Impero per parlare a Vader faccia a faccia. L'Imperatore ha dimostrato che Luke si arrende a una pattuglia AT-AT e portato alla piattaforma dove la navetta di Fener tocca terra, dove l'equipaggio AT-AT lo consegna a Vader. Una volta da soli, Luke e Vader si parlano tra loro, ma nonostante i migliori tentativi di Luke di convincere Vader a tornare sul lato leggero della Forza, Vader gli dice che Anakin Skywalker è morto e sarà sempre Darth Vader e fedele all'imperatore.

Insieme, Vader e Luke incontrarono l'Imperatore nella sua sala del trono a bordo della Morte Nera II, dove l'Imperatore iniziò a giocare sulla paura di Luke per la sicurezza dei suoi amici rivelando che gli amici di Luke sulla luna della foresta di Endor e della Marina dell'Alleanza stavano entrando nella sua trappola. Intento a usare Luke come pedina per uccidere suo padre, e quindi prendere il suo posto al fianco di Palpatine, provoca Luke a coinvolgere Vader in un violento duello con la spada laser. Vader ha aggredito Luke con Djem So, ma Luke ha risposto. Quando Vader sondò la mente di suo figlio con la Forza e scoprì che anche Leia era sua figlia, minacciò di corromperla invece, il che fece arrabbiare abbastanza Luke da permettergli di attaccare brutalmente Vader e di sopraffarlo brutalmente. Ma dopo aver tagliato la mano destra di suo padre e aver notato fili meccanici sotto la sua stessa mano destra, Luke gettò la sua spada laser e disse all'imperatore che non si sarebbe mai rivolto al Lato Oscuro, rimanendo fedele a resuscitare l'Ordine Jedi.

Vader ha poi visto Palpatine torturare brutalmente Luke con feroci attacchi di Lightning in rappresaglia per il suo rifiuto di unirsi ai Sith. Contorcendosi in agonia, Luke implorò il padre di salvarlo. A quel punto, Anakin Skywalker riemerge, uccidendo la persona di Darth Vader una volta per tutte, insieme all'Ordine dei Sith mentre Anakin uccide Darth Sidious e adempie la profezia del Prescelto, attivando anche la distruzione dell'Impero Galattico.

Il risveglio della ForzaModifica

Nel film, sebbene Vader sia morto da molto tempo da circa trent'anni, il suo elmetto bruciato e distorto è in possesso di suo nipote, Ben Solo, che si è rivolto al Lato Oscuro come lui e ha assunto l'identità di Kylo Ren , volendo "Finisci ciò che ha iniziato". A tal fine, Kylo Ren teneva l'elmetto nei suoi alloggi personali e posizionava l'elmetto di Vader su un tavolo pieno delle ceneri dei suoi nemici uccisi, parlandogli ogni volta che sentiva il richiamo del lato leggero. Quando Kylo ha in ostaggio Rey e cerca di usare la Forza per sondare la sua mente, Rey usa il proprio potere contro di lui e avverte che Kylo ha paura di non essere mai potente come Vader.

AnthologyModifica

Rogue OneModifica

Darth Vader appare nel film di Anthology, Rogue One. È interpretato dall'ex campione di kick-boxing, Spencer Wilding, mentre la sua voce è fornita da James Earl Jones.

Intorno ad un certo punto prima della battaglia di Yavin, Vader aveva stabilito una dimora personale su Mustafar , il pianeta stesso in cui era stato sfigurato. Poco dopo l'insurrezione sulla luna del deserto di Jedha , Vader fu visitato dal regista Orson Krennic , che voleva discutere del funzionamento della Morte Nera e della possibilità di una debolezza all'interno dell'arma. Soffocandolo in sottomissione, Vader concluse la conversazione.

Quando la Ribellione si impadronì dei piani per la nuova arma dell'Impero, Vader ingaggiò e inseguì i Ribelli che stavano tentando di fuggire con i piani a bordo della nave Profundity . Sebbene abbiano tentato di respingerlo, l'immensa abilità e il potere di Vader gli hanno permesso di massacrare facilmente i soldati ribelli, tutti tranne che indifesi. Tuttavia, una delle sue vittime è riuscita a scappare a bordo della Tantive IV , che è fuggita nell'iperspazio e il Ribelle ha dato i piani per la Morte Nera a Leia Organa, conducendo direttamente agli eventi di Una nuova speranza.

Apparizione televisivaModifica

Star Wars RebelsModifica

Darth Vader compare nella serie animata di Disney XD Star Wars Rebels , ancora una volta doppiato da James Earl Jones, che originariamente aveva dato voce alla Trilogia originale e alla vendetta dei Sith . Nella serie, incarica gli Inquisitori dell'Impero di dare la caccia ai rimanenti Cavalieri Jedi che potrebbero essere sopravvissuti alla Grande Purga Jedi.

La prima stagioneModifica

Nel taglio esteso di Spark of Rebellion, Darth Vader fa una breve apparizione durante l'apertura del film in cui sta informando il suo servitore mortale, il Grande Inquisitore, con nuovi ordini dall'Imperatore.

Anche se i Jedi sono stati spazzati via, i Sith hanno previsto una nuova minaccia: i Bambini della Forza. Sotto il comando del suo Maestro, l'Imperatore, Vader diede all'Inquisitore il compito di dare la caccia a questo nuovo nemico e, se non servissero all'Impero, dovrebbero essere eliminati insieme a qualsiasi Jedi sopravvissuto che tenterà di addestrarli.

Alla fine del finale di stagione; "Fire Across the Galaxy", Vader incontra l'agente Kallus per occuparsi personalmente della cellula Ghost.

Stagione dueModifica

Dopo il salvataggio di Kanan Jarrus su Mustafar e la morte di The Grand Inquisitor , le voci di ciò che era successo divennero note, scoppi e insurrezioni cominciarono a verificarsi in diversi mondi. Preoccupato per l'aumento dell'attività ribelle, l'Imperatore mandò Vader a Lothal con il Gran Moff Tarkin per porre fine alla crescente ribellione.

Dopo il suo arrivo, Vader ha incontrato l' agente Kallus e il ministro Tua per discutere i suoi piani per trattare con i ribelli. Vader quindi ha fatto accompagnare Kallus dal ministro alla sua navetta, dove è stata ucciso e l'incidente è stato incolpato sui ribelli. Quando i ribelli tentarono di rubare una navetta per fuggire, Vader e i suoi assaltatori li circondarono. Vader ingaggiò il capo dei Ribelli, Kanan Jarrus , e il suo apprendista, Ezra Bridger , in un duello con la spada laser. Fu facilmente in grado di sopraffarli e tentò di uccidere Ezra con la sua spada laser finché Kanan intervenne. Zeb e Sabine usarono i detonatori termici per far cadere su di lui un AT-DP , ma sopravvisse e usò la Forza per sollevare il camminatore ardente da lui. I ribelli sono fuggiti dalla scena in una navetta rubata e invece di inseguirli, li lascia andare, sapendo che non lasceranno il pianeta ancora. Anche Vader ordina a Tarkintown di bruciare per dare un'opinione contro di loro.

Vader quindi permise ai ribelli di fuggire attraverso il blocco, lasciandoli condurre al suo vero bersaglio; la flotta ribelle. Vader ha preso il suo TIE Fighter per attaccare la flotta ribelle, distruggendo la maggior parte dei combattenti e danneggiando gravemente la nave comando. Durante il combattimento, Vader intuì che il suo ex apprendista, Ahsoka Tano , era vivo e faceva parte della flotta ribelle. Quando arrivarono due Star Destroyer, Vader cercò di impedire ai ribelli di fuggire, ma li perse quando saltarono nell'iperspazio e fu catturato dal raggio del trattore.

Dopo la sua vittoria, Vader contattò Palpatine e lo informò che l'apprendista di Skywalker era ancora vivo e in combutta con i ribelli. Sia Vader che l'imperatore ne furono compiaciuti, sapendo che poteva condurli ad altri sopravvissuti Jedi, persino Obi-Wan Kenobi , che Vader era ancora ossessionato dalla vendetta per la sua sconfitta su Mustafar. Palpatine ha esortato Vader a essere paziente durante la ricerca del suo ex padrone e poi gli ha ordinato di inviare un altro Inquisitore per cacciare i ribelli. Vader successivamente inviò due nuovi Inquisitori, il Quinto Fratello e la Settima Sorella , per completare ciò che lui e il Grande Inquisitore avevano iniziato.

Dopo la scoperta del Tempio Jedi su Lothal, Vader arrivò in seguito al Tempio Sith scoperto a Malachor dopo la morte degli Inquisitori. Incontrando Esdra, interrogò il ragazzo su come avesse aperto il sentiero per il Tempio Malachor Sith; Ezra gli disse di scoprire se stesso e impegnò Vader in battaglia, ma il Signore dei Sith era troppo forte e facilmente distrusse la spada laser di Ezra. Ma prima che potesse finire il ragazzo, arrivò Ahsoka e ingaggiò Vader. Alla fine è riuscito a mandare Ahsoka fuori dal Tempio e ha tentato di fermare Ezra e un Kanan accecato di fuggire. Un Ahsoka recuperato caricò dietro a Vader e tagliò via una parte della sua maschera, facendolo cadere a terra ed esponendo una considerevole quantità del suo viso sfigurato, incluso il suo occhio destro giallo. Vedendo che era davvero il suo ex padrone , Ahsoka si rifiutò di lasciarlo di nuovo. Per qualche istante, la compassione di Ahsoka sembrò aver raggiunto Vader, ma poi scrollò le spalle; dichiarando freddamente che sarebbe morta, accese la sua spada laser e si mosse per attaccarla di nuovo. Mentre la coppia riprendeva la loro battaglia, il tempio crollò ed esplose intorno a loro, con Kanan ed Ezra che riuscirono a malapena a fuggire. Vader sopravvisse al crollo del tempio, ma fu gravemente ferito e zoppicò lontano dalle rovine.

Supporti stampatiModifica

Darth Vader appare nella maggior parte dei nuovi romanzi e fumetti canonici legati ai film creati dopo l'acquisto da parte di Disney dell'universo espanso di Lucasfilm e Star Wars.

Tra le sue apparizioni più importanti, il romanzo Lords of the Sith di Paul S. Kemp si concentra sul suo assalto personale di Palpatine sul pianeta Ryloth , nel quale combattono e distruggono una resistenza creata da Cham Syndulla , con conseguente schiavitù di Ryloth e dei suoi e il massacro di Palpatine su un intero villaggio di Twi'lek .

Vader è brevemente menzionato nel romanzo Ahsoka , quando viene chiesto al Grande Inquisitore di dare la caccia a un ignoto difensore della Forza che causò problemi alla luna di Raada un anno dopo la formazione dell'Impero Galattico.

Darth Vader è anche il protagonista della sua serie a fumetti pubblicata dalla Marvel Comics (a sua volta una sussidiaria Disney dal 2009). In questi fumetti, viene mostrato a caccia di Luke Skywalker e degli altri membri dell'Alleanza Ribelle e di minacce all'interno dell'Impero stesso. In uno di questi scontri in cui viene sconfitto da un traditore dell'Impero chiamato Cylo IV, Vader subisce quindi una battaglia mentale tra le sue metà buone e malvagie (incarnate rispettivamente da Vader e Anakin personas) in cui la sua metà diabolica sconfigge apparentemente il suo buona metà una volta per sempre, sopprimendola fino agli eventi di Return of the Jedi .

VideogiochiModifica

Disney INFINITY 3.0Modifica

Darth Vader appare nella terza puntata di Disney INFINITY come personaggio giocabile insieme al personaggio originale Anakin come personaggio separato.

Star Wars: Force ArenaModifica

Darth Vader è un personaggio giocabile in Star Wars: Force Arena come una carta leader della squadra leggendaria. Ci sono due varianti di Darth Vader nel gioco. La prima variante normale è basata sulla sua apparizione in Star Wars: A New Hope e la seconda variante è una variante a tempo limitato basata sul concept art di Vader in A New Hope, pubblicato per celebrare il 40 ° anniversario di Star Wars.

Parchi DisneyModifica

Darth Vader è presente nello show Jedi Training Academy di Disneyland e Disney's Hollywood Studios . Inizialmente ha fatto il meet-and-greet durante i fine settimana di Star Wars . A partire da ora, può essere incontrato nella Star Wars Launch Bay a Disneyland e Shanghai Disneyland . Vader si è già incontrato nella Star Wars Launch Bay negli Disney's Hollywood Studios di Walt Disney World , prima di essere sostituito da Kylo Ren nel febbraio 2016 . Vader è stato temporaneamente sostituito da Kylo Ren alla Star Wars Launch Bay di Disneyland da febbraio 2016 fino al 13 ottobre 2016 e di ritorno il giorno successivo.

Appare anche in Star Tours: The Adventures Continue.

Le relazioniModifica

Storia d'amoreModifica

Padmé AmidalaModifica

Anche come Signore dei Sith, Vader amava moltissimo Padmé, ma provava un grande senso di colpa per le sue azioni contro di lei. Nonostante il suo amore per la moglie, la vita di Padmé e i suoi figli sono stati uno dei motivi principali per cui Anakin era diventato lo spietato Signore dei Sith Darth Vader. Dopo che suo marito divenne Vader, Padmé ebbe il cuore spezzato, ma tentò comunque di ragionare con Vader per fermare la sua crociata. Vader credeva di essersi schierata dalla parte di Obi-Wan (ignara di non sapere che quest'ultima era stata sulla sua nave stellare e di non tradire Vader) e accecata dalla sua rabbia, lui la soffocò. Tuttavia, la lasciò andare quando perse conoscenza, ma era ancora inorridito nel vedere ciò che aveva fatto in seguito. Prima della sua morte, Padmé credeva ancora che a Vader rimanesse ancora dei buoni, e che un giorno avrebbe potuto essere riscattato.

Durante il periodo in cui fu il difensore dell'Imperatore, Vader continuò a soffrire di dolore per la morte e il senso di colpa di Padmé per la sua presunta mano in esso; la sua colpa e la sua vergogna erano così grandi che a un certo punto sviluppò un profondo disprezzo per se stesso e persino quasi si suicidò. In definitiva, la convinzione di Padmé nel marito si è rivelata giusta quando si è sacrificato per salvare il figlio Luke.

FamigliaModifica

Luke SkywalkerModifica

«No, sono tuo padre.»
―Vader si rivela come il padre di Luke


Sebbene inconsapevole del fatto che il suo bambino non ancora nato fosse in realtà un gemello, Anakin cercò un modo per salvarli e Padmé dopo aver visto una visione della loro morte. Dopo che Anakin era diventato Vader, i gemelli erano miracolosamente nati prima che Padmé morisse. Dopo aver saputo che Padmé era morto, Vader fu devastato dalla morte di sua moglie e dall'apparente morte del suo bambino non ancora nato, completando infine la sua trasformazione in un Sith.

Vader non incontrò suo figlio fino a diciannove anni dopo quando sentì che il suo legame con la Forza era insolitamente potente. I due sarebbero diventati nemici mortali per i loro diversi punti di vista sulla libertà e la Forza, entrambi inconsapevoli della vera identità dell'altro visto che Luke aveva creduto che Vader avesse assassinato suo padre. Tuttavia, quando Vader scoprì la verità dietro i suoi legami con Luke, la loro relazione come nemici prese una svolta diversa; la scoperta riaccese l'amore che aveva come Anakin per la sua famiglia e cercò di proteggere Luke da Palpatine, ma l'influenza di Vader lo portò ancora a desiderare di trasformare Luke nel lato oscuro. Luke fece fatica a venire a patti dicendo che Vader era suo padre, ma desiderava invece riscattarlo, anche se si credeva che Anakin fosse persa per sempre. Vedere Luke torturato per mano di Palpatine è stato il catalizzatore che ha fatto rivivere Anakin da Vader e, in un atto d'amore, Anakin ha ucciso Palpatine per salvare suo figlio. Luke, presentato con Anakin nei suoi ultimi momenti, ha visto chi era suo padre alla fine e Anakin lo ha ringraziato per non aver mai perso la speranza di salvarlo.

Leia OrganaModifica

Leia è la seconda gemella nata senza la conoscenza di Vader; Vader non ha incontrato sua figlia fino a quando non era nella sua tarda adolescenza. Quando la incontrò sulla Morte Nera, l'incontro con sua figlia fu un crudele colpo di scena, poiché Vader, ignaro del fatto che Leia era sua figlia, la trattava come un nemico dell'Impero e la torturava severamente a bordo della Morte Nera , tutto prima di lasciare che Wilhuff Tarkin distrugga la sua surrogata di casa Alderaan . A sua volta, Leia vide Vader come un mostro che voleva distruggere il debole. Tuttavia, dopo aver appreso del suo legame con Leia quando ha sondato la mente di Luke, Vader è rimasto scioccato dal fatto di avere due figli sopravvissuti, ma ha usato queste informazioni per minacciare Luke promettendo di corrompere Leia se Luke si fosse rifiutato di unirsi a lui. Nonostante questo, si sentiva segretamente estremamente colpevole e pieno di rimorso per ciò che aveva precedentemente fatto a Leia. Prima di morire, Anakin disse a Luke di dire a sua sorella che aveva ragione che c'era ancora del buono in lui, poiché Anakin non voleva che Leia credesse di essere un mostro, ma come un uomo che si era riscattato per la libertà del galassia.

Kylo Ren / Ben SoloModifica

Vader è morto prima della nascita di Ben. Tuttavia, suo nipote sarebbe venuto ad ammirare e ad apprezzare molto il suo potere, Ben arrivò anche a temere che lui non fosse mai potente come il Prescelto. Ben ammirava e riveriva più gli aspetti oscuri del nonno materno, poi i suoi aspetti leggeri.

Come suo nonno materno prima di lui, Ben cadde sul lato oscuro, diventando noto come Kylo Ren. Kylo è apparentemente diventato molto peggiore di suo nonno; sebbene Vader fosse brutale e spietato, si è sinceramente interessato alla sua famiglia, poiché non ha mai ucciso un membro della sua famiglia a sangue freddo, nemmeno per il potere. Tuttavia, Kylo considerava la famiglia e i valori sentimentali come una debolezza e uccideva il proprio padre, Han Solo, per dimostrarlo.

Amici e alleatiModifica

Bail OrganaModifica

Bail ha rispettato Anakin per essere l'eroe senza paura. Quando divenne Darth Vader, Bail fu uno dei pochi a sapere che Anakin e Vader erano la stessa cosa.

Wilhuff TarkinModifica

Tarkin incontrò per la prima volta Vader quando l'Imperatore lo incaricò della costruzione della Morte Nera. Iniziarono a lavorare insieme durante la sottomissione di Kashyyk, dove Tarkin fu colpito dalle abilità di leadership di Vader. Vader aveva un buon rapporto di lavoro con Tarkin e lo considerava un alleato. Anche se Vader rispettava Tarkin, ma segretamente non si fidava o amava personalmente quest'ultimo per una buona ragione; perché era arrogante, ambizioso, assetato di potere, immorale e disonorevole.

Non è noto come Vader abbia reagito alla morte di Tarkin, tuttavia, considerando la sua avversione per quest'ultimo, è molto probabile che Vader non abbia pianto o addolorato per la morte di Tarkin.

Agente KallusModifica

Prima di abbandonare la ribellione, Kallus mostrò grande rispetto e ammirazione nei confronti di Vader. Tuttavia, come la maggior parte dei membri dell'impero, anche Kallus nutriva qualche paura nei suoi confronti.

Il Grande InquisitoreModifica

Il Grande Inquisitore era l'agente principale di Vader e l'adepto del Lato oscuro, obbedendo a ogni suo comando senza domande.

Su ordine del suo padrone, Vader ordinò al Grande Inquisitore di dare la caccia e sconfiggere la nuova trovata della ciurma Ghost quando Kanan Jarrus, il loro capo, scoprì di essere un Jedi.

Quando viene sconfitto da Kanan su Mustafar, il Grande Inquisitore avverte il Jedi che non ha idea di ciò che ha scatenato, e che ci sono cose peggiori della morte, prima di permettersi di cadere fino alla morte. Prendendo la propria vita e le ultime parole, il Grande Inquisitore temeva qualsiasi punizione che Vader avrebbe avuto per lui; ovviamente era più spaventato dall'ira del suo maestro che dalla morte stessa.

Quinto fratelloModifica

Il Quinto Fratello era uno degli adepti del lato oscuro di Vader, obbedendo a ogni suo comando senza domande. Durante l'addestramento di Vader sull'Inquisitorio, Vader tagliò anche la mano del Quinto Fratello, facendo temere che l'Inquisitore lo temesse.

Su ordine del suo padrone, Vader ordinò al Quinto Fratello di collaborare con la Settima Sorella e continuare il lavoro del Grande Inquisitore per dare la caccia e sconfiggere l'equipaggio Fantasma e lo Squadrone di Phoenix con cui si sono alleati da quando Kanan Jarrus è un Jedi e quando Ahsoka Tano , Ex apprendista di Vader, viene scoperto tra loro come il leader della Fenice.

Settima sorellaModifica

La settima sorella era uno degli adepti del lato oscuro di Vader, obbedendo a ogni suo comando senza domande.

Su ordine del suo padrone, Vader ordinò alla Settima Sorella di collaborare con il Quinto Fratello e continuare il lavoro del Grande Inquisitore per dare la caccia e sconfiggere l'equipaggio Fantasma e lo Squadrone Phoenix con cui si sono alleati da quando Kanan Jarrus è un Jedi e quando Ahsoka Tano, ex apprendista di Vader, viene scoperto tra loro come il leader della Fenice.

Ottavo fratelloModifica

L'Ottavo Fratello era uno degli adepti del lato oscuro di Vader, obbedendo a ogni suo comando senza domande.

Su ordine del suo padrone, Vader ordinò all'ottavo fratello di dare la caccia all'ex apprendista di Palpatine, Darth Maul.

NemiciModifica

Obi-Wan KenobiModifica

«I tuoi poteri sono deboli, vecchio.»
―Vader combattendo Obi-Wan


Prima della sua conversione al lato oscuro, Obi-Wan era il mentore e amico di Anakin. Obi-Wan fu anche il responsabile delle successive condizioni di Vader poiché la loro battaglia epica contro l'altro gli causò la perdita di tre delle sue membra e sostenne gravi ustioni che portarono alla sua richiesta del seme.

Quando Anakin cadde nel lato oscuro e divenne Darth Vader, uccidendo molti Jedi e giovani, Obi-Wan ebbe il cuore spezzato e dapprima rifiutò di affrontare Vader, ma accettò a malincuore di farlo quando Yoda insistette che doveva mettere fuori il suo "fratello" della sua miseria Quando apparve che Padmé aveva guidato Obi-Wan a Mustafar per ucciderlo, il precedente amore di Vader per sua moglie e l'ex mentore fu sostituito da puro odio. Soffocò mortalmente Padme e ingaggiò Obi-Wan in combattimento. Durante il loro duello, Obi-Wan continuò a cercare di trovare una traccia del suo ex apprendista nel mostro che era diventato, ma quando Vader freddamente respinse tutte le sue suppliche e fece viziosi tentativi di uccidere il suo ex mentore, alla fine accettò che Anakin non c'era più. Dopo che Obi-Wan smembrò Vader e vinse il duello, non riuscì a uccidere il suo nemico indifeso a sangue freddo, e rimandò con rimorsi Fener per essere consumato dai fuochi di Mustafar.

Nel corso degli anni, l'odio bruciante di Vader per Obi-Wan si intensificò quando divenne ossessionato dalla vendetta contro lui e tutti i Jedi. Vader era così ossessionato che si dedicò a localizzarlo, ma non ci riuscì perché Palpatine era convinto che Obi-Wan non valesse la pena. Alla fine ha incontrato Obi-Wan diciannove anni dopo la prima Morte Nera. Vader ha ingaggiato Obi-Wan in un ultimo duello con la spada laser, esprimendo disprezzo per il suo ex mentore a causa della sua età avanzata. Quando Obi-Wan si è spalancato, Vader ha abbattuto il suo ex amico senza pietà o rimorso. Tuttavia, anche dopo anni di separazione, entrambi i duellanti della spada laser hanno provato dolore per la loro amicizia distrutta, ma ciò non ha impedito loro di sfruttare appieno il potenziale delle loro abilità con la spada laser.

Era molto probabile che Vader si infuriò quando scoprì che Obi-Wan lo aveva privato dei suoi figli, Luke e Leia, dopo aver appreso della loro esistenza.

Obi-Wan continua a credere che Vader fosse irrecuperabile e che non ci fosse più nulla in lui, nemmeno come spirito della Forza. Tuttavia, questo fu smentito quando il figlio di Vader, Luke, fu torturato da Palpatine, e Vader si staccò dal lato oscuro della Forza, diventando la persona buona che era una volta.

YodaModifica

Prima della sua conversione al lato oscuro, Anakin era amico di Yoda e lo rispettava molto.

Quando Anakin cadde nel lato oscuro e divenne Darth Vader, uccidendo molti Jedi e giovani, Yoda si rattristò. Tuttavia, invece di tentare di ragionare con Vader, ordinò a Obi-Wan di dare la caccia e ucciderlo, credendo fermamente che Vader fosse oltre la redenzione.

Vader non ha mai scoperto la sua posizione, o perché Yoda non ha mai rivelato il suo pianeta natale a nessuno o perché Vader era più concentrato sulla ricerca di Obi-Wan; la stessa persona che era responsabile per lui diventando un cyborg in primo luogo. Yoda continua a credere che Vader fosse irredimibile e che non ci fosse più alcun bene in lui, nemmeno al momento della sua morte e come spirito della Forza. Tuttavia, questo fu smentito quando il figlio di Vader, Luke, fu torturato da Palpatine, e Vader si staccò dal lato oscuro della Forza, diventando la persona buona che era una volta.

Nute GunrayModifica

Anche come Darth Vader, Anakin odiava ancora Nute per i suoi tentati omicidi su sua moglie Padmé. Quando Palpatine inviò Vader per uccidere il Consiglio Separatista, Vader crudelmente rese la morte di Nute il più spaventosa possibile; Vader costrinse Nute a guardarlo uccidere i suoi alleati tra i leader Separatisti e poi ucciderlo mentre chiedeva pietà.

L'imperatore Sheev Palpatine / Darth SidiousModifica

«Qual è il tuo ordine, mio ​​padrone?»
―Ogni volta che Vader è in presenza di Palpatine


Anche come Sith, Vader rispettava Palpatine. Dopo essere diventato apprendista di Palpatine (prima che ottenesse il grado di Signore dei Sith), Vader obbediva di solito a ogni comando del suo padrone senza fare domande. Sebbene fosse grato al suo padrone per aver salvato la sua vita invece di lasciarlo morto; tuttavia, nonostante ciò, segretamente odiava il suo padrone per averlo ingannato e rovinato la sua vita, mentre segretamente pianificava di rovesciarlo un giorno con il suo apprendista. L'unica ragione per cui Vader ha continuato a servire Palpatine dopo aver perso sua moglie era perché quest'ultimo era tutto ciò che gli era rimasto della sua vita precedente come Anakin Skywalker, era l'unico che lo avrebbe accettato.

Dopo aver scoperto l'esistenza di suo figlio Luke Skywalker, Vader divenne emotivamente in conflitto, incerto se continuare a servire il suo padrone o rovesciarlo con suo figlio; questo nuovo amore per suo figlio lo portò alla fine contro Palpatine.

In Il ritorno dello Jedi, quando Palpatine stava torturando e tentando di uccidere il figlio di Vader, Luke, si staccò dal lato Oscuro; finì per rivoltarsi contro il suo ex padrone e ucciderlo, Vader si rese anche conto che Palpatine era un mostro senza cuore che lo aveva usato per anni per ottenere il potere per se stesso, la stessa realizzazione fatta da sua moglie Padmé; prima della sua morte e anche il vero traditore e nemico della Repubblica Galattica.

Ahsoka TanoModifica

«Allora morirai!»
―Vader rompe il legame che lui e il suo studente una volta condiviso


Mentre Vader riconobbe ancora Ahsoka come suo ex apprendista, quando aveva trovato il suo apprendista da tempo perduto era così lontano dal suo passato che non aveva remore a eliminare i ribelli o qualsiasi Jedi che incontrava, entrambi dei quali Ahsoka era una parte di. Vader provò solo antipatia per l'esistenza di Ahsoka come reliquia di Anakin Skywalker . Per questo motivo, era disposto a darle la caccia per rimuovere definitivamente ogni residuo dal suo passato. Ahsoka non era a conoscenza della trasformazione di Anakin dopo le Guerre dei Cloni, e quando scoprì la verità, rimase affranta e scioccata dal fatto che il suo ex mentore fosse la minaccia Sith che stava affrontando. Tuttavia, aiutò ancora la flotta ribelle contro Vader, nonostante la loro amicizia passata.

In " Twilight of the Apprentice ", Vader si è finalmente trovato faccia a faccia con il suo ex amico e apprendista. Nonostante siano ora nemici, Vader si è offerto di risparmiarle la vita se lei gli ha detto dove si nascondono gli altri Jedi perduti. Ahsoka ha rifiutato, affermando che non ci sono più Jedi e si rifiuta di credere che Anakin fosse Vader. Vader affermò freddamente che Anakin Skywalker era debole e che lui (Vader) lo distrusse. Ahsoka disse che avrebbe vendicato la morte del suo ex mentore; Vader le ha ricordato che la vendetta non è la via dei Jedi, alla quale freddamente ritrae "I am no Jedi". L'ex mentore e apprendista si è poi impegnato in un violento duello con la spada laser.

Dopo che Ahsoka ha tagliato una parte della maschera di Vader, ha visto la faccia sfigurata di Anakin sotto di essa; era scioccata e rattristata, ma alla fine accettò che Anakin e Vader fossero la stessa persona e gli offrirono compassione, affermando con fermezza che lei non lo avrebbe lasciato. A queste parole, Vader fece una breve esitazione e la fissò per un lungo momento, apparentemente commosso dalla sua compassione. Ma poi, abbracciando la sua oscurità interiore, crudelmente decise di ucciderla e la attaccò di nuovo. Nonostante l'implacabile potere di Vader, Ahsoka rimase su Malachor per dare a Kanan ed Ezra il tempo di fuggire. Mentre la coppia riprendeva la loro battaglia, il Tempio Malachor Sith crollò ed esplose intorno a loro.

Non si sa chi alla fine sia uscito in cima al duello; Vader sopravvisse alla distruzione del Tempio Malachor Sith, ma rimane sconosciuto se Ahsoka sopravvisse alla distruzione del Tempio Malachor Sith o se Vader l'avesse uccisa.

Kanan JarrusModifica

Durante le Guerre dei Cloni, Kanan intuì forti emozioni di rabbia, rabbia e odio, sottintendendo che egli avesse incrociato una o due volte con Anakin. Quando Kanan stava per combattere con Vader, avvertì una sensazione di freddo quando Vader arrivò o si trovava nelle vicinanze; inizialmente pensò che fosse un altro inquisitore, ma per il suo orrore, dedusse Vader non è un Inquisitore ma un Sith Lord; a causa di quanto sia potente la connessione di quest'ultimo con la Forza, e fu ferito nella battaglia che seguì il loro scontro. Quando Ezra voleva combatterlo in seguito, Kanan gli disse che Vader era troppo potente e che l'unica ragione per cui erano ancora vivi era perché stava giocando con loro.

Ezra BridgerModifica

Ezra apprese di Anakin da Kanan e di come fosse il più grande guerriero che i Jedi avevano nelle Guerre dei Cloni. Ezra è venuto a condividere l'opinione di Kanan definendolo sorprendente e la sua ammirazione è cresciuta quando ha incontrato Ahsoka e imparato che Anakin l'ha addestrata. Ha incontrato e combattuto per la prima volta Vader durante l'assedio di Lothal, riuscendo a malapena a fuggire con la sua vita. All'inizio, Ezra pensò di essere solo un altro Inquisitore finché Kanan non rivelò che era davvero un Signore dei Sith.

Sabine WrenModifica

Vader e Sabine si incontrarono per la prima volta dopo la missione per salvare Maketh Tua che andò a sud. Dopo che si sono resi conto che erano fuori combattimento, hanno cercato di fuggire a bordo di una navetta imperiale. Mentre Vader seguiva Kanan ed Ezra, lei cercò di guadagnare tempo licenziando il Signore dei Sith, che facilmente la respinse immediatamente facendola diventare ferita sulla fronte e sul petto, e sarebbe stata uccisa se non fosse stato per la sua armatura e casco.

Darth MaulModifica

Sebbene sia sconosciuto se si siano mai incontrati di persona, anche come Darth Vader, Anakin probabilmente disprezza Maul; grazie al suo ruolo nel suo caro amico, la morte di Qui-Gon Jinn. Maul ha continuamente eluso Vader, sapendo perfettamente che non ha la forza necessaria per combattere con successo Vader da solo a parità di condizioni.

GalleriaModifica

Per approfondire, vedi la voce Darth Vader/Gallery.

BanalitàModifica

  • Darth Vader è uno dei più famosi e popolari tra i cattivi di Lucasfilm, con la sua popolarità paragonabile a quella degli altri cattivi Disney.
  • Vader è brevemente menzionato nell'episodio DuckTales "All Ducks on Deck", quando il Phantom Blot si confronta con altri cattivi: "Faccio sembrare Darth Vader spaventoso come l'ornamento del cofano di una Buick del '53!" Al momento della trasmissione dell'episodio, la Disney non aveva ancora acquisito i diritti di Star Wars.
  • In Toy Story 2, c'è una parodia della famosa frase di Vader (No, sono tuo padre) quando l' imperatore Zurg si rivela a Buzz Lightyear . Lo stesso film ha anche avuto brevemente Buzz Lightyear che imitava il respiro di Darth Vader all'inizio. Inoltre, Zurg, quando incontra Buzz Lightyear all'inizio dello stesso film, parafrasa anche la battuta di Darth Vader quando sta per duellare Luke Skywalker su Cloud City da L'Impero colpisce ancora.
    • Nel seguito, Toy Story 3, Big Baby lancia Lotso nel cassonetto, simile alla redenzione di Vader sconfiggendo l'Imperatore Palpatine.
    • La frase di Vader a Leia quando ordinò il suo arresto fu parodiata anche da Bad Buzz nello stesso film. Per coincidenza, sia Bad Buzz che Darth Vader furono sedotti dal cattivo (rispettivamente Lotso e Palpatine), anche se nel primo caso fu più vicino al lavaggio del cervello.
  • In Wreck-It Ralph, che è uscito nelle sale solo quattro giorni dopo che la Lucasfilm è stata acquistata dalla Disney, Ralph imita il respiro di Vader quando soffia attraverso una cannuccia mentre si nasconde in uno stagno di cioccolato.
  • Il suo doppiatore, James Earl Jones , in seguito andrà a dare voce a Mufasa ne Il re leone. Ironia della sorte, la scarpa si troverebbe sull'altro piede in questi ruoli: in particolare, Vader, rivelato in seguito come il padre di Luke, aveva ucciso lo zio di Luke, Owen Lars, mentre Mufasa, il padre di Simba, sarebbe finito ucciso dallo zio di Simba. Quando Mufasa è un fantasma, la sua voce suonava molto simile.
  • Una maschera subacquea è stata utilizzata per creare il famigerato rumore di respirazione di Darth Vader.
  • Nella versione estesa di Star Wars Rebels: Spark of Rebellion, il design dei personaggi di Darth Vader è vicino al concept art originale di Ralph McQuarrie utilizzato durante la produzione iniziale.
  • Darth Vader apparve originariamente nel film 2015 Star Wars: Il risveglio della Forza attraverso lo spirito di forza di Anakin. La sua apparizione fluttuerebbe tra i suoi personaggi di Anakin e Vader, che rappresentano la dualità del personaggio.
    • È anche il primo ed unico Signore dei Sith a diventare un fantasma della forza, qualcosa che i Sith sono incapaci di fare a causa della loro ossessione per il lato oscuro della forza.
  • La maschera bruciata di Darth Vader è in possesso di suo nipote Kylo Ren in Il risveglio della Forza.
  • Prima della sua morte, nonostante fosse stato bruciato vivo su Mustafar e costretto a diventare un cyborg, Vader divenne ancora il più potente utente della forza nell'universo di Star Wars; l'unico individuo che è uguale al potenziale della Forza di Vader, è suo figlio Luke Skywalker e forse sua figlia Leia Organa.