FANDOM


So che possiamo trovare una soluzione insieme.
―Anna a Elsa

La principessa Anna di Arendelle è la protagonista del film di animazione Disney del 2013 Frozen - Il regno di ghiaccio. È la figlia più giovane dei monarchi precedenti di Arendelle, il Re Agnarr e la Regina Iduna, e la sorella minore di Elsa la regina della neve. Senza timore e devozione, Anna intraprende un viaggio pericoloso per salvare il suo regno da un inverno eterno e per risolvere il legame tra sé e sua sorella.

Anna è leggermente ispirata a Gerda, protagonista della fiaba di Hans Christian Andersen "La regina delle nevi".

ApparizioniModifica

Frozen - Il regno di ghiaccioModifica

Da bambine, Anna e sua sorella Elsa si divertivano giocando con i poteri di quest'ultima, una magia capace di controllare e creare il ghiaccio che però poteva rivelarsi pericolosa. Di fatto, una notte, Anna viene colpita involontariamente da Elsa all'occhio e questo le gela la testa imbiancandole una ciocca di capelli. Per fortuna, la minaccia viene sventata da Granpapà, il capo di una tribù di troll, che cancella però ad Anna ogni ricordo sui poteri di Elsa. Credendo sia la cosa giusta da fare, i loro genitori decidono di isolare Elsa e limitare i suoi contatti con Anna e con chiunque, mentre la sua magia cresce irrefrenabilmente insieme alle sue paure. Inconsapevole di ciò che affligge la sorella, Anna cresce nella solitudine, finché un evento inaspettato peggiora ancora le cose: i due sovrani partono per un viaggio ma una tempesta fa affondare la loro nave lasciando così sole le loro figlie.

Il tempo passa e arriva un giorno importante: l'incoronazione di Elsa. Felice perché le porte verranno aperte, Anna va cantando in giro per la città e fa la conoscenza di Hans, un principe proveniente dal sud, di cui si innamora a vista d'occhio apparentemente ricambiata. Subito dopo, si dirige all'incoronazione della sorella e qui ha, dopo tanto tempo, il piacere di parlare con lei. Elsa, però, si rifiuta ancora di lasciare le porte del castello sempre aperte. Anna se ne va sconsolata ma incontra nuovamente Hans e dopo aver trascorso del tempo con lui accetta la sua richiesta di sposarlo.

Elsa, che si oppone a offrirgli la sua benedizione, ordina di chiudere le porte e Anna comincia quindi a tempestarla di domande su tutto ciò. Perdendo la calma, Elsa si arrabbia e libera un getto di ghiaccio che congela all'istante l'aria intorno a lei. La sua magia viene presa per stregoneria e dunque la regina scappa lontano, dirigendosi sulla Montagna del Nord. Ma scappando, il suo potere congela all'istante il regno e lo intrappola in un inverno perenne. Anna, in sella al suo cavallo, parte per cercarla.

Presto arriva all'emporio di Oaken ma il proprietario non è in grado di fornirgli informazioni sulla sorella. Ne riceve, invece, da Kristoff, un rude montanaro che però, ricevute in cambio attrezzature e carote per la sua renna Sven, decide di accompagnarla. Il viaggio non è tranquillo: il gruppo viene attaccato da lupi che li inseguono fino a un dirupo e per attraversarlo la slitta di Kristoff va in frantumi. Tuttavia, il ragazzo non vuole abbandonarla. Poco dopo, i tre incontrano Olaf, un pupazzo di neve parlante che sembrerebbe essere stato creato da Elsa; Olaf, infatti, era il nome del pupazzo con cui lei ed Anna giocavao da piccole. Il pupazzo si offre di condurli da lei.

Scalata la montagna e superata una scalinata di ghaccio, Olaf e Kristoff si fermano ad aspettare Anna mentre lei entra nel palazzo che hanno davanti e nota con sorpresa che Elsa ha deciso di diventare se stessa, sciogliendosi i capelli e creandosi un magnifico abito di cristallo. Inizialmente, la vista di Olaf sembra far cambiare idea alla donna, ma poi l'immagine di lei che colpisce Anna le appare nella mente e si rifiuta di tornare ad Arendelle. Anna le spiega allora che il suo potere ha creato un inverno infinito ed Elsa perde nuovamente il controllo congelandole il cuore. Poi, li manda via generando Marshmallow, un mostro di neve che li fa cadere giù dal monte. Spaventato dai capelli di Anna, che stanno diventando bianchi, Kristoff ritiene opportuno portarla dai troll, che si scoprono essere la sua famiglia adottiva.

I troll prendono i due per una coppia e si mettono a cantare in loro onore, ma all'improvviso Anna ha una mancanza e Granpapà afferma che stavolta non può niente contro la magia di Elsa: solo un atto di vero amore può sciogliere un cuore di ghiaccio. Il gruppo allora riparte alla volta di Arendelle, credendo che l'unica salvezza sia il bacio di Hans.

Kristoff abbandona a malincuore la principessa fra le mani dei servitori del castello e prende mestamente la via di casa. Nel frattempo, Anna scopre i veri intenti di Hans; il suo scopo era in realtà quello di sposarla solo per poi uccidere Elsa e quindi diventare re. Quindi la lascia morire nella stanza spegnendo il camino chiudendo a chiave la porta - porta che però viene riaperta da Olaf, il quale, senza perdere tempo, riaccende il fuoco e aiuta Anna a riscaldarsi. Poi rivela inconsciamente ad Anna che Kristoff si è innamorato di lei. Pensando che sia Kristoff la fonte di quell'atto di vero amore, Anna si fa aiutare da Olaf per abbandonare il castello e raggiungerlo; ma intanto, una tempesta è scoppiata nel regno e l'artefice è Elsa, dapprima catturata da Hans e poi scappata dalle segrete del castello. Quando Hans le dice che la sua magia ha ucciso Anna, la bufera si calma ed Elsa crolla a terra disperata.

Anna si trova allora davanti a un bivio; da un lato Kristoff, che si è reso conto di amarla ed è tornato, e dall'altro la vita della sorella. Ormai quasi priva di sensi, corre allora verso Elsa e Hans e si pone fra i due, spaccando la spada di Hans grazie alla contemporanea trasformazione in ghiaccio. Elsa inizia in lacrime ad abbracciarla, ma l'atto compiuto da Anna per salvarla riesce a scongelarle il cuore e le due finalmente possono riunirsi. Elsa scopre inoltre che l'amore è la chiave per domare il suo potere, e così libera il regno dalle nevi perenni che aveva creato.

Kristoff riceve una sorpresa dalla principessa: una slitta, per compensare quella che ha perso durante il viaggio, e il titolo di "Mastro Consegnatore del Ghiaccio di Arendelle". I due, allora, si lasciano andare a un abbraccio e a un bacio. Lei ed Elsa hanno restaurato il loro legame e inaugurano il ritorno dell'estate pattinando sul ghiaccio insieme a tutto il regno.

GalleriaModifica

Voci correlateModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale